vivere Low Cost

Il Sole 24 Ore ha recentemente fatto un'elaborazione di dati Ania, Assolowcost, Boston Consulting Group, Enac e Figisc da cui ha estrapolato una classifica sui consumi Low Cost che mette al primo posto i depositi dei conti correnti on-line con un fatturato pari a 22,7 miliardi di €, seguono il settore alimentare dei discount, l'abbigliamento con marchi Low Cost come Oviesse, Gruppo Inditex (Zara, Oysho, Bershka, Pull&Bear), H&M, Kuvera (Carpisa) e il trasporto aereo "no frills" che in Italia già nel 2007 aveva conquistato 35 milioni di passeggeri per un giro di affari di 3 miliardi di €.

Il conto corrente Low Cost…

In periodo di recessione, cosa fare dei nostri risparmi non è scelta facile. Il buon senso consiglia di diversificare le possibili forme di investimento, ma se l’obiettivo primo del correntista non è tanto quello di ottenere un buon rendimento quanto quello di mettere al riparo i propri risparmi, ecco che il vecchio caro conto corrente diventa una stazione consigliata. Il conto corrente è un servizio offerto dalle banche e come tale ha un costo, nel sito www.pattichiari.it si possono confrontare quasi 500 conti correnti differenti proposti dalle 153 banche appartenenti al consorzio Abi (Associazione bancaria italiana) e scegliere quello più conveniente e adatto al proprio caso.

I GAS e la possibilità di fare una spesa Low Cost

Avvicinarsi ai GAS, Gruppi di Acquisto Solidale, può essere interessante ed utile; si tratta di una forma di acquisto collettivo finalizzata a comperare all’ingrosso prodotti alimentari e di uso comune. L’obiettivo che sta alla base di questi gruppi è principalmente di carattere etico, ma "l’effetto collaterale" per dirla come Marco Ratti de "Il Sole 24 ore" è un considerevole risparmio.
Gli acquisti vengono fatti direttamente da produttori locali di dimensioni medio-piccole che grazie al grosso quantitativo di merce richiesta applicano sconti del 25-30%. Va ricordato però che la merce prescelta è sempre di qualità molto alta quindi il risparmio va calcolato confrontanto prodotti analoghi.
Se sei interessato a metterti in contatto con uno di loro puoi consultare direttamente il sito www.retegas.org che ti darà tutte le informazioni necessarie città per città.

La vera dieta mediterranea è low cost!

La dieta mediterranea, tanto declamata da innumerevoli studi scientifici, funziona molto bene per il nostro benessere anche se ancora nessuno è ruscito a spiegare perchè è così efficace. Si sa solo con certezza che è il mix dei suoi alimenti a portare i risultati eccellenti sul piano della salute. Uno studio italiano pubblicato sul British Medical Journal il 20 settembre u. s. viene a ribadirci quanto già sapevamo sulla sua validità e in più ci fornisce i seguenti dati: 9% di mortalità in meno, 8 anni di vita in più, riduzione del 9% della mortalità per malattie cardiovascolari, del 6% per cancro e del 13% per Alzheimer. Questa dieta si basa su uno stile alimentare povero, fondato principalmente su cereali (di preferenza integrali), frutta, ortaggi, olio di oliva e modeste quantità di alimenti di origine animale. Ma se è vero che i cereali, la frutta e gli ortaggi continuano nella loro corsa al rialzo del prezzo ecco alcuni suggerimenti da tenere in considerazione per non svuotare il portafoglio: il frumento, ad esempio, può essere sostituito con il riso, il mais, l’orzo, i ceci, le lenticchie o le fave mentre per quanto riguarda la frutta basterebbe accontentarsi della produzione stagionale, evitando le primizie di serra che sfoderano prezzi proibitivi e non offrono altrettanta freschezza e sapore.

L’ arredamento per la casa Low Cost si chiama IKEA

In un periodo come questo, con tendenza ad una forte contrazione delle vendite, Ikea registra un incremento di fatturato del 6%. I suoi punti vendita piacciono, sia per la grande varietà di proposte, sia per i prezzi contenuti dei prodotti…e questo porterà ad un investimento nel prossimo anno dell’azienda di 285 milioni di euro per l’apertura di 4 nuovi negozi a Rimini, Salerno, Trieste Villesse e Torino Collegno.

Consigli pratici su come risparmiare nel quotidiano “Il Sole 24 ore”

Il Low Cost sta diventando giorno dopo giorno uno stile di vita sempre più diffuso e coinvolge sempre maggiori aspetti della vita comune. Il Quotidiano "Il Sole 24 ore" ha appena completato una serie di articoli  che propongono soluzioni su come risparmiare in vari campi tra cui trasporti, viaggi-vacanze, tempo libero, casa, acquisti, salute. Ne consiglio la lettura.

Carburante Low Cost…

Fare rifornimento alla macchina è diventato moolto doloroso…quindi se ti capita di trovare una "pompa bianca" cioè un distributore di carburante senza logo, approfittane… puoi risparmiare qualcosina e la macchina non si accorgerà della differenza.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.
Go to Top